App, software e video tutorial: protagonista, la fattura elettronica

FISCO OGGI – Documento 29 giugno 2018

Servizi Comunali Fatturazione

App, software e video tutorial: protagonista, la fattura elettronica

 

 

FISCO OGGI

App, software e video tutorial: protagonista, la fattura elettronica

Si arricchisce il pacchetto dei servizi messi a punto dall’Agenzia delle entrate, in collaborazione con il partner tecnologico Sogei, per agevolare il passaggio dal cartaceo al digitale

 

Tre giorni “dedicati” ai contribuenti che, come previsto dalla legge di bilancio 2018, dovranno abbandonare la fattura cartacea per passare a quella elettronica.
È da oggi disponibile, infatti, l’app “
FATTURAe
”, che consente di predisporre e inviare le e-fatture acquisendo, in automatico, tramite QR-code, le informazioni anagrafiche del cliente con partita Iva.
Sarà attiva da domani, invece, la funzionalità per l’acquisizione del QR-code del cliente anche sulla procedura
web
di predisposizione e invio delle fatture elettroniche al Sistema di Interscambio (SdI).
Da lunedì 2 luglio, infine, chi non usa internet, potrà compilare ugualmente le fatture elettroniche, scaricando sul proprio pc il pacchetto di applicazioni informatiche rese disponibili dall’Agenzia delle entrate.
 
Si ricorda che il
Dl 79/2018, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, Serie generale n. 148, di ieri, ha rinviato al 1° gennaio 2019 l’entrata in vigore dell’obbligo di fatturazione elettronica per la vendita di carburante a soggetti titolari di partita Iva presso gli impianti stradali di distribuzione (tuttavia, a partire dal 1° luglio gli operatori del settore che vogliono passare al digitale possono utilizzare fin da subito la fattura elettronica).
Invece, scatta dal prossimo 1° luglio l'obbligo della fatturazione elettronica per i subappalti della Pa.

Attraverso l’app “
FATTURAe
” i titolari di partita Iva in possesso delle credenziali Entratel, Fisconline o Spid possono predisporre e inviare le fatture elettroniche al Sistema di Interscambio.
Attraverso una procedura guidata l’app accompagna passo passo il contribuente (o il suo delegato) nella predisposizione della fattura ordinaria o semplificata tra privati, oppure verso la Pa.
Per velocizzare e facilitare la procedura in caso di cessione di carburanti è prevista la possibilità di scegliere un modello di fattura
ad hoc
. L'app è già disponibile negli store in ambiente Android e lo sarà a breve anche per iOS.
Le fatture elettroniche possono essere predisposte e inviate anche attraverso la piattaforma web "
Fatture e Corrispettivi
", attraverso cui è possibile inviare, ricevere (tramite SdI) e conservare le fatture elettroniche con le nuove regole tecniche, oltre che acquisire il QR-Code del cliente.
L'Agenzia, inoltre, per venire incontro alle esigenze di coloro che non hanno una stabile o continua connessione a internet, ha predisposto un pacchetto
software da installare sul proprio computer per predisporre le e-fatture in modalità offline.

Infine, accedendo (personalmente o tramite un intermediario delegato) al servizio disponibile sul portale “Fatture e Corrispettivi” si può registrare l’indirizzo telematico prescelto su cui ricevere le fatture elettroniche (Pec o “codice destinatario”).
 

In un video-tutorial i vantaggi del QR-Code
E per chi non avesse ancora ben chiaro perché conviene avere un proprio QR-code(una sorta di “biglietto da visita digitale”), contenente tutti i dati riguardanti la partita Iva, può collegarsi al canale YouTube dell’Agenzia delle entrate e visionare il video-tutorial che ne spiega tutti i vantaggi. Si tratta di un codice a barre bidimensionale che, mostrato al cessionario/committente, agevola e velocizza, contemporaneamente, la predisposizione, l’invio e la ricezione del documento fiscale (vedi “Pre-registrazione e QR-Code, due nuovi servizi per l’e-fattura”).
Il QR-code può essere generato direttamente dal soggetto passivo oppure da un suo delegato (vedi “
Servizi fatturazione elettronica: modalità per conferire le deleghe”). Per averlo in formato immagine o in pdf, occorre accedere al Cassetto fiscale o al portale “Fatture e Corrispettivi” con le credenziali Spid, con quelle dei servizi Entratel o Fisconline oppure utilizzando la Carta nazionale dei servizi (Cns).

r.fo.

pubblicato Venerdì 29 Giugno 2018


Scritto il 03/07/2018

News

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Poni un quesito ai nostri esperti

CHI SIAMO

La posta del Sindaco è rivolto ad amministratori ed operatori degli enti locali: ricco di contenuti sempre aggiornati, il cuore del portale risiede nella possibilità di accedere, in modo semplice e veloce, ad approfondimenti, informazioni, adempimenti, modelli e risposte operative per una gestione efficiente e puntuale dell'attività amministrativa.

La Posta del Sindaco - ISSN 2704-744X

INFORMAZIONI

Ricevi via email i nuovi contenuti pubblicati nel portale