Scadenzario per gli Enti Locali

Tutte le scadenze per della Pubblica Amministrazione



01/10/2021
protesti (Decreto del Ministero dell’Industria, del commercio e dell’artigianato 9.08.2000, n. 316).

Elenco dei protesti – termine invio

I segretari comunali abilitati redigono, su supporto cartaceo o informatico, l'elenco dei protesti da essi levati nel mese precedente.


01/10/2021
Riscossione tributi (art. 22, comma 1 del decreto legislativo 13 aprile 1999, n. 112).

Gestione tributi

Il concessionario riversa all'ente creditore le somme riscosse entro il decimo giorno successivo alla riscossione. Per gli enti diversi dallo Stato e da quelli previdenziali il termine di riversamento decorre dal giorno successivo allo scadere di ogni decade di ciascun mese.


01/10/2021
Monitoraggio degli atti di spesa (art. 1, comma 173 della legge 23.12.2005, n. 266).

Monitoraggio atti di spesa – invio atti Corte dei Conti

Gli atti di spesa relativi studi ed incarichi di consulenza conferiti a soggetti estranei all’Amministrazione, per relazioni pubbliche, convegni, mostre, pubblicità e di rappresentanza ai commi 9, 10, 56 e 57 di importo superiore a 5.000 euro devono essere trasmessi alla competente sezione della Corte dei conti per l'esercizio del controllo successivo sulla gestione.


04/10/2021
Pubblicazione elenchi abusi edilizi (art. 31, comma 7 del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380).

Vigilanza in materia edilizia – pubblicazione elenchi abusi edilizi

Il segretario comunale redige e pubblica mensilmente, mediante affissione nell'albo comunale, i dati relativi agli immobili e alle opere realizzati abusivamente, oggetto dei rapporti degli ufficiali ed agenti di polizia giudiziaria e delle relative ordinanze di sospensione e trasmette i dati anzidetti all'autorità giudiziaria competente, al presidente della giunta regionale e, tramite l'ufficio territoriale del governo, al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti.


10/10/2021
Revisioni semestrali (art. 27 della legge 07/10/1947, n. 1058).

Elettorale

Revisione della ripartizione del Comune in sezioni elettorali, della circoscrizione delle sezioni e del luogo di riunione di ciascuna di esse e dell'assegnazione degli iscritti alle singole sezioni, nonché alla revisione delle liste per le sezioni già esistenti ed alla compilazione delle liste delle persone iscritte per ogni nuova sezione.


10/10/2021
Versamento INPS (Circolare INDPAP n. 30 del 26/11/2003).

Personale ed assimilati – pagamento stipendi e versamento contributi

Effettuare il versamento all’INPS delle quote dovute per il mese precedente per l’ammortamento delle sovvenzioni in conto concessione del quinto delle retribuzioni, cumulativamente per tutti i dipendenti, sul c/c postale n. 980004.


11/10/2021
Revisioni semestrali (art. 31 della legge 07/10/1947, n. 1058).

Elettorale

Il sindaco invita, con manifesto da affiggersi all'albo comunale e in altri luoghi pubblici, chiunque intenda proporre ricorsi contro la ripartizione del Comune in sezioni, la circoscrizione delle sezioni, la determinazione dei luoghi di riunione di ciascuna di esse, l'assegnazione degli iscritti alle singole sezioni, a presentarli entro il 20 ottobre alla Commissione elettorale mandamentale, anche per il tramite del Comune, che ne rilascia ricevuta.


11/10/2021
Riscossione tributi (art. 22, comma 1 del decreto legislativo 13 aprile 1999, n. 112).

Gestione tributi

Il concessionario riversa all'ente creditore le somme riscosse entro il decimo giorno successivo alla riscossione. Per gli enti diversi dallo Stato e da quelli previdenziali il termine di riversamento decorre dal giorno successivo allo scadere di ogni decade di ciascun mese.


15/10/2021
Trasparenza nella gestione dei debiti contratti dalle pubbliche amministrazioni (art. 4 del decreto legislativo 9 ottobre 2002, n, 231; art. 7-bis D.L. 08/04/2013, n. 35, convertito in legge 6 giugno 2013, n. 64)

Contabilità - Ragioneria

Le amministrazioni pubbliche comunicano, mediante la piattaforma elettronica, per la gestione telematica del rilascio delle certificazioni, predisposta dal Ministero dell'economia e delle finanze - Dipartimento della ragioneria generale dello Stato, i dati relativi ai debiti non estinti, certi, liquidi ed esigibili per somministrazioni, forniture e appalti e obbligazioni relative a prestazioni professionali, per i quali, nel mese precedente, sia stato superato il termine di decorrenza degli interessi moratori.


16/10/2021
Oneri previdenziali, assistenziali e assicurativi e disposizioni fiscali e assicurative per amministratori (art. 86 del d.lgs 18.08.2000, n. 267; D.M. 25 maggio 2001; Circolare Inps n. 8 dell’8.1.2002).

Amministratori locali – versamento oneri previdenziali, assistenziali ed assicurativi

L'amministrazione prevede a proprio carico, dandone comunicazione tempestiva ai datori di lavoro, il versamento degli oneri assistenziali, previdenziali e assicurativi ai rispettivi istituti per i propri amministratori che siano collocati in aspettativa non retribuita.

Agli amministratori che non siano lavoratori dipendenti, l'amministrazione provvede, al pagamento di una cifra forfettaria annuale, versata per quote mensili. Con decreto dei Ministri dell'interno, del lavoro e della previdenza sociale e del tesoro, del bilancio e della programmazione economica sono stabiliti i criteri per la determinazione delle quote forfettarie in coerenza con quanto previsto per i lavoratori dipendenti, da conferire alla forma pensionistica presso la quale il soggetto era iscritto o continua ad essere iscritto alla data dell'incarico.

L'amministrazione provvede, altresì, a rimborsare al datore di lavoro la quota annuale di accantonamento per l'indennità di fine rapporto entro i limiti di un dodicesimo dell'indennità di carica annua da parte dell'ente e per l'eventuale residuo da parte dell'amministratore.

Al fine di conferire certezza alla posizione previdenziale e assistenziale dei soggetti destinatari dei benefici predetti è consentita l'eventuale ripetizione degli oneri assicurativi, assistenziali e previdenziali, entro cinque anni dalla data del loro versamento, se precedente al 21 agosto 1999 ed entro tre anni se successiva.


16/10/2021
Versamento corrispettivi (art. 7 vicies quater, comma 1, del decreto-legge 31.01.2005, n. 7, convertito, con modificazioni, dalla legge 31.3.2005, n. 43; art. 2 Decreto del Ministero dell’economia e delle finanze 25.05.2016; Circolare del Ministero dell’Interno n. 11/2016 del 4.7.2016).

Carta d’identità elettronica – Versamento corrispettivi

I corrispettivi, comprensivi di IVA, delle carte d'identità elettroniche rilasciate ai cittadini, che sono versati direttamente alla cassa dei comuni, sono riversati dai comuni stessi all'entrata del bilancio dello Stato, con imputazione al capo X - capitolo 3746, causale: «Comune di .................... corrispettivo per il rilascio di n. .............. carte d'identità elettroniche», dandone comunicazione al Ministero dell'interno.


16/10/2021
Farmacie comunali. Trasmissione telematica corrispettivi (Art. 2, comma 6-ter del decreto legislativo 5 agosto 2015, n. 127; art. 2, lett. qq) del D.P.R. 21/12/1996, n. 696).

Farmacie comunali

I corrispettivi delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi per le quali non è obbligatoria l'emissione della fattura se non a richiesta del cliente, ma sussiste l'obbligo di certificazione fiscale, possono essere documentati, indipendentemente dall'esercizio di apposita opzione, mediante il rilascio della ricevuta fiscale ovvero dello scontrino fiscale con l'osservanza delle relative discipline. Le farmacie comunali memorizzano elettronicamente e trasmettono telematicamente all’Agenzia delle entrate i dati relativi a corrispettivi giornalieri. La memorizzazione elettronica e la connessa trasmissione dei dati dei corrispettivi sostituiscono gli obblighi di registrazioni.


16/10/2021
Fatturazione delle operazioni (art. 21, comma 4, lett. a) del D.P.R. 26.10.1972, n. 633).

Imposta valore aggiunto – emissione fatture e relative operazioni

Si emettono le fatture per le cessioni di beni, effettuate nel mese precedente, la cui consegna o spedizione risulta da documento di trasporto o da altro documento idoneo a identificare i soggetti tra i quali è effettuata l'operazione, nonché per le prestazioni di servizi individuabili attraverso idonea documentazione, nei confronti del medesimo soggetto.


16/10/2021
Fatturazione delle operazioni (artt. 7-ter, lett. b) e 21, comma 4, lett. b) del D.P.R. 26.10.1972, n. 633).

Imposta valore aggiunto – emissione fatture e relative operazioni

Si emettono le fatture per le prestazioni di servizi, effettuate nel mese precedente e rese a soggetti passivi stabiliti nel territorio di un altro Stato membro dell'Unione europea non soggette all'imposta quando sono rese a committenti non soggetti passivi da soggetti passivi stabiliti nel territorio dello Stato.


16/10/2021
Dichiarazioni e versamenti periodici (art. 1 del D.P.R. 23/03/1998, n. 100; art. 19 del D.P.R. 26.10.1972, n. 633).

Imposta valore aggiunto – emissione fatture e relative operazioni

Il contribuente determina la differenza tra l'ammontare complessivo dell'imposta sul valore aggiunto esigibile nel mese precedente, risultante dalle annotazioni eseguite o da eseguire nei registri relativi alle fatture emesse o ai corrispettivi delle operazioni imponibili, e quello dell'imposta, risultante dalle annotazioni eseguite, nei registri relativi ai beni ed ai servizi acquistati, sulla base dei documenti di acquisto di cui è in possesso e per i quali il diritto alla detrazione dell'imposta assolta o dovuta dal soggetto passivo o a lui addebitata a titolo di rivalsa in relazione ai beni ed ai servizi importati o acquistati nell'esercizio dell'impresa, arte o professione. 


16/10/2021
Contabilità presso terzi (art. 1, commi 3 e 4 del D.P.R. 23.03.1998, n. 100).

Imposta valore aggiunto – emissione fatture e relative operazioni

Il contribuente che affida a terzi la tenuta della contabilità e ne abbia dato comunicazione all'ufficio dell'imposta sul valore aggiunto competente nella prima dichiarazione annuale presentata nell'anno successivo alla scelta operata, può fare riferimento, ai fini del calcolo della differenza di imposta relativa al mese precedente, all'imposta divenuta esigibile nel secondo mese precedente.


16/10/2021
Scissione dei pagamenti o split payment (art. 17-ter del D.P.R. 26.10.1972, n. 633; D.M. 23.01.2015, art. 4; art. 1, comma 630 della legge 23.12.2014, n. 190.

Imposta valore aggiunto – emissione fatture e relative operazioni

Per le cessioni di beni e per le prestazioni di servizi per le quali i cessionari o committenti non sono debitori d'imposta ai sensi delle disposizioni in materia d'imposta sul valore aggiunto, l'imposta è in ogni caso versata dai medesimi.


16/10/2021
Ritenute sulle retribuzioni (artt. 23 e ss., D.P.R. 600/73; art. 32-ter del decreto-legge 29.11.2008, n. 185, convertito in legge 28.01.2009, n. 2).

Personale ed assimilati – pagamento stipendi e versamento contributi

Versamento tramite tesoreria provinciale dello Stato ovvero tramite modello “F24EP” delle ritenute fiscali e previdenziali operate nel mese precedente relativamente a:

  • redditi di lavoro dipendente e da pensione, comprese le indennità per la cessazione del rapporto di lavoro (TFR);
  • redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente;
  • reddito di lavoro autonomo;
  • contributi, indennità e premi vari;
  • premi e vincite;
  • indennità di esproprio (art. 11 Legge 413/91);
  • pignoramento presso terzi.

16/10/2021
Statistiche mensili. Circolare ISTAT n. 921928 del 18.09.2017.

Rilevazioni demografiche – invio statistiche all’ISTAT

Inviare alla Prefettura – UTG competente, esclusivamente in modalità cartacea, il Modello Istat “Indagini su decessi e cause di morte per gli eventi occorsi nel mese precedente.


16/10/2021
Ravvedimento (art. 13, comma 1, lett. a), del d. lgs. 18.12.1997, n. 472 – art. 13, comma 1 del d.lgs. 18.12.1997, n. 471).

Sanzioni tributarie – ravvedimento operoso

Se si esegue entro trenta giorni dalla data della sua commissione il pagamento del tributo o di un acconto è soggetto alla sanzione ridotta ad un decimo del minimo, sempreché la violazione non sia stata già constatata e comunque non siano iniziati accessi, ispezioni, verifiche o altre attività amministrative di accertamento delle quali l'autore o i soggetti solidalmente obbligati, abbiano avuto formale conoscenza.


16/10/2021
Versamento unitario e compensazione (artt. 17 e 18 del d.lgs. 09.07.1997, n. 241).

Versamenti e compensazioni imposte

Si eseguono i versamenti unitari delle imposte, dei contributi dovuti all'INPS e delle altre somme a favore dello Stato, della Regione e degli enti previdenziali, con eventuale compensazione dei crediti, dello stesso periodo, nei confronti dei medesimi soggetti, risultanti dalle dichiarazioni e dalle denunce periodiche presentate successivamente alla data di entrata in vigore del presente decreto. La compensazione del credito annuale o relativo a periodi inferiori all'anno dell'imposta sul valore aggiunto, per importi superiori a 5.000 euro annui, può essere effettuata a partire dal decimo giorno successivo a quello di presentazione della dichiarazione o dell'istanza da cui il credito emerge.

Il versamento unitario e la compensazione riguardano i crediti e i debiti relativi:

  • alle imposte sui redditi, alle relative addizionali e alle ritenute alla fonte riscosse mediante versamento diretto;
  • all'imposta sul valore aggiunto;
  • alle imposte sostitutive delle imposte sui redditi e dell'imposta sul valore aggiunto;
  • all'imposta regionale sulle attività produttive e di una addizionale regionale all'imposta sul reddito delle persone fisiche;
  • ai contributi previdenziali dovuti da titolari di posizione assicurativa in una delle gestioni amministrate da enti previdenziali, comprese le quote associative;
  • ai premi per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali;
  • agli interessi previsti in caso di pagamento rateale;
  • alle altre entrate individuate con decreto del Ministro delle finanze, di concerto con il Ministro del tesoro, del bilancio e della programmazione economica, e con i Ministri competenti per settore;
  • al credito d'imposta spettante agli esercenti sale cinematografiche;
  • alle somme che i soggetti tenuti alla riscossione dell'incremento all'addizionale comunale debbono riversare all'INPS.

20/10/2021
Comunicazioni al tesoriere (Art. 2, comma 6, Decreto ministeriale n. 135553/2016).

Contabilità - Ragioneria

Comunicazione al Tesoriere delle informazioni sulla consistenza delle disponibilità finanziarie depositate, alla fine del mese precedente, presso altri istituti di credito.


20/10/2021
Imposta pubblicità e affissioni/Tosap (D.M. 26/04/1994)

Gestione tributi

Il concessionario deve compilare - in duplice copia - situazioni riepilogative recanti il numero delle bollette emesse con i dati identificativi delle stesse (numeri progressivi, numero di blocco) ed il relativo importo distinto nelle sue componenti; la prima copia deve essere trasmessa, contestualmente al versamento di cui all'art. 26, comma 3, del decreto legislativo n. 507/1993, al comune, la seconda copia viene trattenuta presso ogni gestione per l'esibizione a richiesta degli organi competenti al controllo.


21/10/2021
Riscossione tributi (art. 22, comma 1 del decreto legislativo 13 aprile 1999, n. 112).

Gestione tributi

Il concessionario riversa all'ente creditore le somme riscosse entro il decimo giorno successivo alla riscossione. Per gli enti diversi dallo Stato e da quelli previdenziali il termine di riversamento decorre dal giorno successivo allo scadere di ogni decade di ciascun mese.


23/10/2021
Revisioni semestrali (art. 31 della legge 07/10/1947, n. 1058).

Elettorale

Il sindaco trasmette al presidente della Commissione elettorale mandamentale la deliberazione di cui all'art. 27 con i documenti e gli eventuali ricorsi presentati, insieme con due esemplari delle liste delle nuove sezioni e l'elenco delle variazioni per nuove iscrizioni o per radiazioni apportate alle liste delle sezioni preesistenti.


27/10/2021
Operazioni intracomunitarie (D.M. 22.02.2010, art. 3).

Imposta valore aggiunto – emissione fatture e relative operazioni

I soggetti passivi all'imposta sul valore aggiunto presentano all’Agenzia delle Dogane i seguenti elenchi riepilogativi delle operazioni intracomunitarie.

L’Ente che effettua operazioni nello svolgimento di attività non commerciali presenta l'elenco riepilogativo degli acquisti di beni e prestazioni di servizi, acquisite presso soggetti passivi stabiliti in un altro Stato membro della Comunità europea.


27/10/2021
Stipendi (art. 370 del R.D. 23.5.1924 n. 827; art. 22 del d.l. 31.08.1987, n. 359, convertito in legge 29.10.1987, n. 440).

Personale ed assimilati – pagamento stipendi e versamento contributi

Gli stipendi di attività, assegni di disponibilità o di aspettativa, pensioni ed assegni congeneri si pagano a mensilità maturate.

Il pagamento dello stipendio agli impiegati in attività di servizio e l'assegno agli impiegati in disponibilità, che prestano la loro opera, può incominciare il giorno 27 del mese cui si riferisce il pagamento od il precedente giorno feriale qualora il 27 del mese cada in giorno festivo. Contestualmente ai mandati delle retribuzioni inviare al Tesoriere i mandati dei contributi dovuti ex INPDAP, relativi al mese in corso.


31/10/2021
Amministrazione trasparente (art. 16 comma 3 D.Lgs. 33/2013).

Amministrazione trasparente – pubblicazioni - attestazioni

I dati relativi ai tassi di assenza del personale distinti per uffici di livello dirigenziale.


31/10/2021
Amministrazione trasparente (art. 17 comma 2 D.Lgs. 33/2013).

Amministrazione trasparente – pubblicazioni - attestazioni

I dati relativi al costo complessivo del personale non a tempo indeterminato, con particolare riguardo al personale assegnato agli uffici di diretta collaborazione con gli organi di indirizzo politico.


31/10/2021
Versamento corrispettivi (art. 7 vicies quater, comma 1, del decreto -legge 31.01.2005, n. 7, convertito, con modificazioni, dalla legge 31.3.2005, n. 43; art. 2 Decreto del Ministero dell’economia e delle finanze 25.05.2016; Circolare del Ministero dell’Interno n. 11/2016 del 4.7.2016).

Carta d’identità elettronica – Versamento corrispettivi

I corrispettivi, comprensivi di IVA, delle carte d'identità elettroniche rilasciate ai cittadini, che sono versati direttamente alla cassa dei comuni, sono riversati dai comuni stessi all'entrata del bilancio dello Stato, con imputazione al capo X - capitolo 3746, causale: «Comune di .................... corrispettivo per il rilascio di n. .............. carte d'identità elettroniche», dandone comunicazione al Ministero dell'interno.


31/10/2021
Verifica trimestrale di cassa (art. 223 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267).

Contabilità - Ragioneria

L'organo di revisione economico-finanziaria dell'ente provvede con cadenza trimestrale alla verifica ordinaria di cassa, alla verifica della gestione del servizio di tesoreria e di quello degli altri agenti contabili.


31/10/2021
Aggiornamento albo degli scrutatori (Art. 3 della legge 8 marzo 1989, n. 95).

Elettorale

Il sindaco, con manifesto da affiggere nell’albo pretorio del comune ed in altri luoghi pubblici, invita gli elettori che desiderano essere inseriti nell’albo a farne apposita domanda entro il mese di novembre.


31/10/2021
Domanda inserimento albo presidenti di seggio (Art. 1, settimo comma, della legge 21 marzo 1990, n. 53).

Elettorale

Ai fini dell'aggiornamento periodico dell'albo, i cittadini iscritti nelle liste elettorali del comune, in possesso dei requisiti di idoneità, possono chiedere, di essere inseriti nell'albo delle persone idonee all'ufficio di presidente di seggio elettorale presentando domanda scritta al sindaco, nella quale devono indicare data di nascita, titolo di studio, residenza, professione, arte o mestiere.


31/10/2021
Pagamenti tributari (art. 185, comma 4 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267).

Gestione tributi

Il tesoriere effettua i pagamenti derivanti da obblighi tributari, da somme iscritte a ruolo, da delegazioni di pagamento, e da altri obblighi di legge, anche in assenza della preventiva emissione del relativo mandato di pagamento. Entro trenta giorni l'ente locale emette il relativo mandato ai fini della regolarizzazione, imputandolo contabilmente all'esercizio in cui il tesoriere ha effettuato il pagamento, anche se la relativa comunicazione è pervenuta all'ente nell'esercizio successivo


31/10/2021
Operazioni IVA vs Repubblica San Marino (art. 17 del Decreto del Ministero delle finanze 24.12.1993).

Imposta valore aggiunto – emissione fatture e relative operazioni

Gli enti non commerciali per gli acquisti effettuati nell'esercizio delle attività istituzionali devono:

a) presentare mensilmente al proprio ufficio IVA il mod. INTRA 12 concernente gli acquisti registrati o soggetti a registrazione nel mese precedente, provvedendo al versamento dell'imposta dovuta direttamente all'ufficio;

b) annotare in apposito registro le fatture ricevute nel mese precedente.


31/10/2021
Ravvedimento operoso imposta valore aggiunto (art. 13 del d.lgs. 18.12.1997, n. 472).

Imposta valore aggiunto – emissione fatture e relative operazioni

La sanzione amministrativa prevista per la violazione di norme tributarie, consistente nel pagamento di una somma di denaro, e le sanzioni accessorie, possono essere irrogate solo nei casi espressamente previsti.

La sanzione è ridotta, sempreché la violazione non sia stata già constatata e comunque non siano iniziati accessi, ispezioni, verifiche o altre attività amministrative di accertamento delle quali l'autore o i soggetti solidalmente obbligati, abbiano avuto formale conoscenza, ad un decimo del minimo nei casi di mancato pagamento del tributo o di un acconto, se esso viene eseguito nel termine di trenta giorni del mese precedente.


31/10/2021
Denuncia INPS

Personale ed assimilati – pagamento stipendi e versamento contributi

I sostituti d'imposta tenuti al rilascio della certificazione unica, anche ai fini dei contributi dovuti all'Istituto nazionale per la previdenza sociale (I.N.P.S.) attestante l'ammontare complessivo delle dette somme e valori, l'ammontare delle ritenute operate, delle detrazioni di imposta effettuate e dei contributi previdenziali e assistenziali, nonché gli altri dati stabiliti con il provvedimento amministrativo di approvazione dello schema di certificazione unica, trasmettono mensilmente in via telematica, allo stesso Istituto i dati retributivi e le informazioni necessarie per il calcolo dei contributi, per l'implementazione delle posizioni assicurative individuali e per l'erogazione delle prestazioni.


31/10/2021
Controllo del repertorio (artt. 67-68 del D.P.R. 26.04.1986, n. 131)

Repertorio contratti

I segretari comunali o delegati della pubblica amministrazione e gli altri pubblici ufficiali per gli atti da essi redatti, ricevuti o autenticati devono, entro il mese successivo a ciascun quadrimestre solare nei giorni indicati dall'ufficio del registro competente per territorio, presentare il repertorio all'Ufficio stesso, che ne rilascia ricevuta.

L'Ufficio del registro, dopo aver controllato la regolarità della tenuta del repertorio e della registrazione degli atti in esso iscritti, nonché la corrispondenza degli estremi di registrazione ivi annotati con le risultanze dei registri di formalità e dopo aver rilevato le eventuali violazioni e tutte le notizie utili, appone il proprio visto dopo l'ultima iscrizione indicando la data di presentazione e il numero degli atti iscritti o dichiarando che non ha avuto luogo alcuna iscrizione. L'Ufficio non può trattenere il repertorio oltre il terzo giorno non festivo successivo a quello di presentazione.


31/10/2021
Statistiche mensili. Circolare ISTAT n. 921928 del 18.09.2017.

Rilevazioni demografiche – invio statistiche all’ISTAT

Inviare esclusivamente via – internet collegandosi all’indirizzo: http://demografiche.istat.it Rilevazione dei cancellati dall’anagrafe per decesso del mese precedente Cod. IST 02525.


31/10/2021
Statistiche mensili. Circolare ISTAT n. 921928 del 18.09.2017.

Rilevazioni demografiche – invio statistiche all’ISTAT

Inviare esclusivamente via – internet collegandosi all’indirizzo: http://demografiche.istat.it Rilevazione degli accordi extragiudiziali di separazione o divorzio relativi al mese precedente. Cod. IST 00115 e IST 00116.


31/10/2021
Statistiche mensili. Circolare ISTAT n. 921928 del 18.09.2017.

Rilevazioni demografiche – invio statistiche all’ISTAT

Inviare esclusivamente via – internet collegandosi all’indirizzo: http://demografiche.istat.it Eventi demografici di stato civile relativi al mese precedente. Cod. IST 00664.


31/10/2021
Statistiche mensili. Circolare ISTAT n. 921928 del 18.09.2017.

Rilevazioni demografiche – invio statistiche all’ISTAT

Inviare esclusivamente via – internet collegandosi all’indirizzo: http://demografiche.istat.it Movimento e calcolo della popolazione residente relativi al mese precedente.  Cod. IST 00101.


31/10/2021
Statistiche mensili. Circolare ISTAT n. 921928 del 18.09.2017.

Rilevazioni demografiche – invio statistiche all’ISTAT

Inviare esclusivamente via – internet collegandosi all’indirizzo: http://demografiche.istat.it Iscrizioni e cancellazioni all'anagrafe per trasferimento di residenza relativi al mese precedente. Cod. IST 00201.


31/10/2021
Statistiche mensili. Circolare ISTAT n. 921928 del 18.09.2017.

Rilevazioni demografiche – invio statistiche all’ISTAT

Inviare esclusivamente via – internet collegandosi all’indirizzo: http://demografiche.istat.it Iscritti in anagrafe per nascita relativi al mese precedente. Cod. IST 00924.


31/10/2021
Statistiche mensili. Circolare ISTAT n. 921928 del 18.09.2017.

Rilevazioni demografiche – invio statistiche all’ISTAT

Inviare esclusivamente via – internet collegandosi all’indirizzo: http://demografiche.istat.it Matrimoni relativi al mese precedente 2018. Cod. IST 00199.


31/10/2021
Albo scrutatori (Art. 1 legge 8 marzo 1989, n. 95).

Servizi elettorali

Il sindaco, con manifesto da affiggere nell'albo pretorio del comune ed in altri luoghi pubblici, invita gli elettori che desiderano essere inseriti nell'albo a farne apposita domanda entro il mese di novembre.


31/10/2021
Pubblicazioni informazioni contratti pubblici (art. 1, comma 32, della legge 6.11.2012, n. 190).

Trasparenza nella gestione dei debiti contratti – comunicazione piattaforma elettronica

Con riferimento ai procedimenti di scelta del contraente per l'affidamento di lavori, forniture e servizi, anche con riferimento alla modalità di selezione prescelta ai sensi del codice dei contratti pubblici di cui al decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, le stazioni appaltanti sono in ogni caso tenute a pubblicare nei propri siti web istituzionali: la struttura proponente; l'oggetto del bando; l'elenco degli operatori invitati a presentare offerte; l'aggiudicatario; l'importo di aggiudicazione; i tempi di completamento dell'opera, servizio o fornitura; l'importo delle somme liquidate. Le amministrazioni trasmettono in formato digitale tali informazioni all'Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, che le pubblica nel proprio sito web in una sezione liberamente consultabile da tutti i cittadini, catalogate in base alla tipologia di stazione appaltante e per regione.





Filtra la ricerca 2021-10




CHI SIAMO

La posta del Sindaco è rivolto ad amministratori ed enti locali: ricco di notizie e dati il cuore del portale risiede nella possibilità di accedere, consultare e confrontare i bilanci e i dati finanziari degli enti territoriali in modo semplice e veloce. L'obiettivo è fornire informazioni, materiali, contributi per una gestione efficiente e trasparente degli Enti Locali

La Posta del Sindaco - ISSN 2704-744X

INFORMAZIONI

Ricevi via email i nuovi contenuti pubblicati nel portale

CONTATTI

Email

halley@halley.it

Telefono

0737-781211