Spazi finanziari e contributo per medesimo progetto

Risposta al quesito del Dott. Ennio Braccioni

Quesiti

Il nostro Ente ha richiesto e ottenuto quest’anno spazi finanziari (verticale nazionale) per euro 60.000,00 per un progetto di VIDEOSOVEGLIANZA da finanziare con avanzo di amministrazione. Ora il Ministero dell’Interno di concerto con il ministero Economia e Finanze con il DM 31/01/2018 (GU 57 del 9/3/2018) ha previsto la possibilità di richiedere finanziamenti per la medesima tipologia di progetti di VIDEOSORVEGLIANZA. Secondo voi è possibile per il nostro Ente richiedere il contributo de quo pur essendo assegnatari di spazi per il medesimo progetto? E, nel caso di attribuzione del contributo secondo voi l’Ente verrà penalizzato per il mancato utilizzo degli spazi finanziari?

 


 

Risposta

Il D.M. 31 gennaio 2018, con il quale sono state definite le modalità di presentazione da parte dei comuni delle richieste di finanziamento, non prevede alcuna causa di esclusione in conseguenza dell’avvenuta concessione di spazi finanziari (Patto di solidarietà nazionale verticale), onde è da ritenere possibile la presentazione della richiesta da parte di codesto Ente.

Si tenga però conto che, in caso di utilizzo del nuovo finanziamento (ovviamente sostitutivo dell’avanzo di amministrazione precedentemente previsto), gli spazi finanziari già assegnati (euro 60.000,00) risulteranno non utilizzati, e conseguentemente - oltre al recupero degli stessi, in sede di certificazione, attraverso una modifica peggiorativa dell’obiettivo di saldo finale di competenza per lo stesso importo - l’Ente si ritroverà penalizzato nell’esercizio 2020, poiché, qualora gli spazi finanziari concessi dovessero risultare utilizzati per una quota inferiore al 90 per cento, il comma 507 della legge di bilancio 2017, come modificato dall’art. 1, comma 874, lettera q), della legge n. 205/2017 (legge di bilancio 2018), espressamente prevede che l’ente non potrà partecipare alle intese regionali e ai patti di solidarietà nazionali.

Dott. Ennio Braccioni  23 marzo 2018                                                             

 


Scritto il 27/03/2018 , da Braccioni Ennio

Quesiti

Articoli correlati

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Poni un quesito ai nostri esperti

CHI SIAMO

La posta del Sindaco è rivolto ad amministratori ed operatori degli enti locali: ricco di contenuti sempre aggiornati, il cuore del portale risiede nella possibilità di accedere, in modo semplice e veloce, ad approfondimenti, informazioni, adempimenti, modelli e risposte operative per una gestione efficiente e puntuale dell'attività amministrativa.

La Posta del Sindaco - ISSN 2704-744X

INFORMAZIONI

Ricevi via email i nuovi contenuti pubblicati nel portale