Aperti gli sportelli per il bando “Partenariato speciale per la valorizzazione del patrimonio pubblico”

Commissario straordinario ricostruzione sisma 2016 – 30 settembre 2022

Servizi Comunali Calamità naturali Contratti pubblici Provvedimenti conseguenti a calamità naturali

Commissario straordinario ricostruzione sisma 2016

settembre 30, 2022

Aperti gli sportelli per il bando “Partenariato speciale per la valorizzazione del patrimonio pubblico”

Al via da oggi anche il bando “Partenariato speciale per la valorizzazione del patrimonio pubblico”. Si tratta del decimo incentivo avviato in poche settimane e che fa parte del più ampio programma di rilancio per il Centro Italia, NexAppennino, destinato alle aree dei due crateri sismici del 2009 e 2016.

Questa volta, la misura è dedicata ai progetti di recupero e valorizzazione del patrimonio storico-culturale, ambientale, pubblico e sociale, da realizzare in collaborazione tra soggetti pubblici e privati, nei territori colpiti dai terremoti.

L’intento è quello di premiare iniziative che, grazie alla sinergia pubblico-privato, siano in grado di promuovere, nel medio periodo, effetti in termini di sviluppo sostenibile, rivitalizzazione sociale ed economica, rilancio occupazionale e contrasto allo spopolamento. Per poter accedere ai finanziamenti, è necessario che tali progetti vengano realizzati proprio sulla base di una collaborazione speciale, attraverso Accordi e Partenariati, tra gli enti locali (comuni, province, comunità montane, unioni montane e unioni di comuni), in forma singola o aggregata, o altri soggetti pubblici (Parchi Nazionali e Regionali, Università pubbliche, ecc.) con sede nei territori interessati, e uno o più operatori privati (anche in house, cooperative, reti di imprese o altre forme di aggregazione, enti del terzo settore).

A disposizione ci sono 80 milioni di euro, stanziati con il Fondo nazionale complementare al Pnrr per le aree sisma. Massimo 4 sono le candidature che è possibile presentare, di cui 2 come capofila, per i comuni, e 1 solo per tutti gli altri enti. Ogni singolo progetto non potrà essere inferiore a 200.000 euro e non potrà superare i 2.5 milioni di euro (3.5 milioni per beni culturali sottoposti a vincolo e per il riutilizzo di edifici scolastici siti nei centri storici).

Il contributo erogato può arrivare a coprire fino al 100% dell’agevolazione richiesta, al netto dell’eventuale cofinanziamento da parte del partner privato, e servirà a sostenere i costi e le spese per la realizzazione del progetto. Dalla riqualificazione di edifici e spazi pubblici, alla valorizzazione di immobili pubblici, alla costituzione e/o all’ampliamento di hub multifunzionali adibiti ad attività educative, creative, sociali, culturali ecc.

Da oggi, 30 settembre, e fino al 31 ottobre 2022 le domande potranno essere trasmesse a Unioncamere che è il soggetto gestore del bando, accedendo sulla pagina del sito: https://bandisismapnc.unioncamere.gov.it/ dove sono contenuti tutti i moduli, le informazioni e le modalità per poter aderire.


Scritto il 03/10/2022

News

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Poni un quesito ai nostri esperti

CHI SIAMO

La posta del Sindaco è rivolto ad amministratori ed operatori degli enti locali: ricco di contenuti sempre aggiornati, il cuore del portale risiede nella possibilità di accedere, in modo semplice e veloce, ad approfondimenti, informazioni, adempimenti, modelli e risposte operative per una gestione efficiente e puntuale dell'attività amministrativa.

La Posta del Sindaco - ISSN 2704-744X

INFORMAZIONI

Ricevi via email i nuovi contenuti pubblicati nel portale