Consiglio di Stato, Sezione VI - Sentenza 11 dicembre 2017, n. 5799

Servizi Comunali Attività edilizia Autorizzazione paesaggistica

massima

Le regole procedimentali sul rilascio dell’autorizzazione paesaggistica non possono dirsi rispettate allorquando l’atto di primo grado sia stato preceduto dall’acquisizione, sia pure nella forma del silenzio assenso, del parere della Soprintendenza mentre l’atto di secondo grado non abbia seguito il medesimo percorso prefigurato dalla legge per l’adozione dell’autorizzazione paesaggistica non risultando che sia stato richiesto alla Soprintendenza di esprimersi in via preventiva. Tale mancato coinvolgimento non ha una rilevanza soltanto formale ma anche sostanziale, in quanto è necessario che l’ente preposto alla tutela del paesaggio si esprima in ordine alla effettiva compatibilità dell’intervento eseguito con il paesaggio stesso.


Scritto il 22/12/2017 , da Alberici Debora

Giurisprudenza

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Poni un quesito ai nostri esperti

CHI SIAMO

La posta del Sindaco è rivolto ad amministratori ed operatori degli enti locali: ricco di contenuti sempre aggiornati, il cuore del portale risiede nella possibilità di accedere, in modo semplice e veloce, ad approfondimenti, informazioni, adempimenti, modelli e risposte operative per una gestione efficiente e puntuale dell'attività amministrativa.

La Posta del Sindaco - ISSN 2704-744X

INFORMAZIONI

Ricevi via email i nuovi contenuti pubblicati nel portale