Assegno ad personam non riassorbibile dipendente passato da categoria B1 a B2

Risposta del Dott. Giovanni Giannini

Quesiti

Si chiede se per il dipendente passato da categoria B1 a B2, spetta ancora l'assegno ad personam non riassorbibile.

Risposta

Secondo la previsione contrattuale in caso di passaggio tra categorie al dipendente viene attribuito il trattamento tabellare iniziale previsto per la nuova categoria o per i nuovi profili. Qualora il trattamento economico in godimento, acquisito per effetto della progressione economica, risulti superiore al predetto trattamento tabellare iniziale, il dipendente conserva a titolo di assegno personale la differenza assorbibile nella successiva progressione economica.

Diversamente se tale riconoscimento economico risulta espressamente previsto dalle parti come non riassorbibile non dovrà essere riassorbito dal passaggio di categoria.

11 maggio 2022            Giovanni Giannini

 

Per i clienti Halley: ricorrente QP n. 4404, sintomo n. 4515


Scritto il 14/05/2022 , da Giannini Giovanni

Quesiti

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Poni un quesito ai nostri esperti

CHI SIAMO

La posta del Sindaco è rivolto ad amministratori ed operatori degli enti locali: ricco di contenuti sempre aggiornati, il cuore del portale risiede nella possibilità di accedere, in modo semplice e veloce, ad approfondimenti, informazioni, adempimenti, modelli e risposte operative per una gestione efficiente e puntuale dell'attività amministrativa.

La Posta del Sindaco - ISSN 2704-744X

INFORMAZIONI

Ricevi via email i nuovi contenuti pubblicati nel portale