Autorizzazione impianto di distribuzione di carburante

Risposta dell'Avv. Elena Conte

Quesiti

È necessaria modulistica apposita per l’autorizzazione impianto di distribuzione di carburante o è sufficiente la sola SCIA?

Risposta

La risposta alla domanda prevede che venga consultata la normativa regionale di riferimento. Tuttavia, è possibile affermare che la realizzazione di un impianto di distribuzione carburanti per uso stradale sia sottoposto ad autorizzazione.

Comunque, il relativo procedimento andrebbe gestito tramite l’istituto della conferenza di servizi, previa verifica sulla gestione unificata, caso per caso, per:

  • il permesso di costruire;
  • gli accessi stradali;
  • l’AUA;
  • la prevenzione incendi.

Inoltre, occorre verificare, in modo puntuale, se, nella regione di riferimento (Modulistica unificata e standardizzata in materia per attività commerciali varie (regione.campania.it), siano state predisposte apposite modulistiche (art. 9, comma 4 della legge regionale n. 7/2020) che, in ogni caso, devono trovare il loro ribaltamento nel portale SUAP per la loro presentazione telematica.

In particolare, ci si riferisce al Testo Unico sul Commercio approvato dalla Regione Campania con legge regionale 21 aprile 2020, n. 7, dall’art. 114 in poi. Sul punto, è comunque possibile effettuare una distinzione tra eventi soggetti a procedimenti autorizzatori (ad esempio, installazione impianto privato, installazione impianto per natanti, richiesta sospensione temporanea dell'attività, richiesta collaudo quindicinale, installazione impianto stradale) e eventi assoggettabili a SCIA (ad esempio, per subentro, comunicazione orari e turni, comunicazione prelievo carburanti, comunicazione variazioni soggettive, comunicazione fine lavori, comunicazione cambio gestore, insegne impianto per nuova installazione, modifiche ed esposizione temporanea).

In conclusione, si rimanda all’articolo 123 della citata legge regionale secondo cui:

Sono soggetti ad autorizzazione complessiva del permesso a costruire:

a) l'installazione e l'esercizio di nuovi impianti;

b) l'installazione di impianti di carburante a uso privato;

c) la ristrutturazione totale dell'impianto;

d) l'aggiunta di nuovi carburanti diversi da quelli già autorizzati;

e) la trasformazione di impianti da servito in impianti completamente automatizzati senza la presenza del gestore, nel rispetto di quanto previsto dall’articolo 142”

28 gennaio 2022           Elena Conte

 

Per i clienti Halley: ricorrente QS n. 2130, sintomo n. 2205


Scritto il 01/02/2022 , da Conte Elena

Quesiti

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Poni un quesito ai nostri esperti

CHI SIAMO

La posta del Sindaco è rivolto ad amministratori ed operatori degli enti locali: ricco di contenuti sempre aggiornati, il cuore del portale risiede nella possibilità di accedere, in modo semplice e veloce, ad approfondimenti, informazioni, adempimenti, modelli e risposte operative per una gestione efficiente e puntuale dell'attività amministrativa.

La Posta del Sindaco - ISSN 2704-744X

INFORMAZIONI

Ricevi via email i nuovi contenuti pubblicati nel portale