Validità temporale delle dichiarazioni sostitutive

Risposta del Dott. Alessandro Corucci

Quesiti

Con riferimento all'art. 48 del DPT 445/2000 relativo alla validità delle dichiarazioni sostitutive (che non distingue se trattasi di dichiarazioni sostitutive di certificazione e/o dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà) s i    r i c h i e d e  se la stessa validità (sei mesi) può essere considerata anche per le dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà.

Risposta

Si forniscono i seguenti elementi di risposta.

Le dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà sono disciplinate dall’articolo 47 del dpr 445/2000.

Al riguardo, si ritiene possibile che alle dichiarazioni di cui sopra sia applicabile quanto previsto dall’articolo 48, ovvero che la validità temporale sia pari a quella dell’atto che viene sostituito, che non necessariamente può avere validità pari a sei mesi.

Infatti, se la dichiarazione è sostitutiva di un atto avente validità illimitata, la stessa avrà la medesima durata.

Il termine temporale di sei mesi può pertanto riferirsi alle dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà sostitutive di certificazioni della pubblica amministrazione che non riguardino circostanze immodificabili o per le quali la legge non preveda una durata superiore. 

19 gennaio 2022           Alessandro Corucci

 

Per i clienti Halley: ricorrente QD n. 1972, sintomo n. 2003


Scritto il 22/01/2022 , da Corucci Alessandro

Quesiti

Articoli correlati

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Poni un quesito ai nostri esperti

CHI SIAMO

La posta del Sindaco è rivolto ad amministratori ed operatori degli enti locali: ricco di contenuti sempre aggiornati, il cuore del portale risiede nella possibilità di accedere, in modo semplice e veloce, ad approfondimenti, informazioni, adempimenti, modelli e risposte operative per una gestione efficiente e puntuale dell'attività amministrativa.

La Posta del Sindaco - ISSN 2704-744X

INFORMAZIONI

Ricevi via email i nuovi contenuti pubblicati nel portale