Spedizione atti di annullamento o rettifica

Risposta del Dott. Luigi D'Aprano

Quesiti

Si chiede se è possibile spedire atti di annullamento o rettifica per posta ordinaria / email o si debba procedere con raccomandata / pec.

I provvedimenti soggetti a notifica sono esclusivamente quelli per i quali, al fine della loro efficacia, occorre avere certezza dell’avvenuta consegna al destinatario, come ad esempio gli avvisi di accertamento, solleciti, cartelle di pagamento, ingiunzioni, ecc...

I provvedimenti di rettifica e soprattutto quelli di annullamento non hanno questo obbligo, partendo dal presupposto che le eventuali opposizioni del contribuente devono essere riferite all’avviso originario e non alla sua rettifica e, sicuramente, non al suo annullamento.

Dovrà essere notificato solo il nuovo provvedimento, qualora sostituisca integralmente quello originariamente notificato.

Per quanto detto, potete procedere ad inviare i documenti di rettifica e di annullamento anche a mezzo mail o posta ordinaria.

12 gennaio 2022           Luigi D’Aprano 

 

Per i clienti Halley: ricorrente QT n. 1317, sintomo n. 1402







Scritto il 15/01/2022 , da D'Aprano Luigi

Quesiti

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Poni un quesito ai nostri esperti

CHI SIAMO

La posta del Sindaco è rivolto ad amministratori ed operatori degli enti locali: ricco di contenuti sempre aggiornati, il cuore del portale risiede nella possibilità di accedere, in modo semplice e veloce, ad approfondimenti, informazioni, adempimenti, modelli e risposte operative per una gestione efficiente e puntuale dell'attività amministrativa.

La Posta del Sindaco - ISSN 2704-744X

INFORMAZIONI

Ricevi via email i nuovi contenuti pubblicati nel portale

CONTATTI

Email

halley@halley.it

Telefono

3456695192