Adozione impegno di spesa prevista in una determina del 2015

Risposta del Dott. Ennio Braccioni

Quesiti

Nell'anno 2015 il Responsabile Ufficio Tecnico ha emesso determina dirigenziale di incarico professionale per la redazione di un progetto preliminare e definitivo dell'importo di 26.000,00, dando atto nel dispositivo che si sarebbe proceduto ad impegnare la spesa con successivo atto all'atto dell'affidamento dei lavori alla ditta che avrebbe realizzato i lavori. E' possibile impegnare ora la spesa? Con quale iter?

Nel quesito non vengono indicati elementi che risultano necessari per un compiuto inquadramento della situazione, e cioè se la determina del 2015 sia stata a suo tempo trasmessa al responsabile del servizio finanziario e se la stessa risulti eventualmente corredata del visto di regolarità contabile (ex articolo 183, comma 7, del TUEL) e se comunque alla stessa sia stata data effettiva esecuzione (con ciò intendendosi la redazione del progetto da parte del soggetto incaricato): dalla formulazione del quesito sembra potersi dedurre che l’ente dovrebbe ora procedere all’affidamento dei lavori (ovviamente sulla base di un progetto al riguardo redatto), dal che sembra che la obbligazione nei riguardi del soggetto incaricato sia stata comunque assunta.

Ove le cose siano nei termini sopra esposti, vengono in evidenza le seguenti disposizioni del TUEL:

- il comma 5 dell’articolo 183, secondo cui “” Tutte le obbligazioni passive giuridicamente perfezionate devono essere registrate nelle scritture contabili quando l’obbligazione è perfezionata, con imputazione all’esercizio in cui l’obbligazione viene a scadenza ...… Non possono essere riferite ad un determinato esercizio finanziario le spese per le quali non sia venuta a scadere nello stesso esercizio finanziario la relativa obbligazione giuridica ..….””;

- il comma 1 dell’articolo 191, in forza del quale “” Gli enti locali possono effettuare spese solo se sussiste l'impegno contabile registrato sul competente programma del bilancio di previsione e l'attestazione della copertura finanziaria di cui all’articolo 153, comma 5.””.

Ne deriva che nel caso esposto si è in presenza di una acquisizione di servizi avvenuta in violazione degli obblighi di cui al citato comma 1 dell’articolo 191, stante la mancanza dell’impegno relativo alla determina del 2015: in altri termini la spesa suddetta configura un debito fuori bilancio rientrante nella fattispecie di cui all’articolo 194, comma 1, lettera e), del TUEL, per la cui regolarizzazione dovrà essere seguito il procedimento previsto da quest’ultima norma.

11 gennaio 2022           Ennio Braccioni

 

Per i clienti Halley: ricorrente QR n. 3892, sintomo n. 3948







Scritto il 13/01/2022 , da Braccioni Ennio

Quesiti

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Poni un quesito ai nostri esperti

CHI SIAMO

La posta del Sindaco è rivolto ad amministratori ed operatori degli enti locali: ricco di contenuti sempre aggiornati, il cuore del portale risiede nella possibilità di accedere, in modo semplice e veloce, ad approfondimenti, informazioni, adempimenti, modelli e risposte operative per una gestione efficiente e puntuale dell'attività amministrativa.

La Posta del Sindaco - ISSN 2704-744X

INFORMAZIONI

Ricevi via email i nuovi contenuti pubblicati nel portale

CONTATTI

Email

halley@halley.it

Telefono

3456695192