Rappresentate dei Lavoratori per la Sicurezza

Risposta del Dott. Eugenio De Calo

Quesiti

Un dipendente, componente della Rappresentanza Sindacale Unitaria (RSU), ha comunicato con 20 giorni di preavviso le proprie dimissioni da Rappresentate dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS). Si chiede quali siano gli eventuali adempimenti a carico dell'Amministrazione.

Risposta

Ai sensi dell’art. 47 TUS d.lgs. n. 81/2008:

- nelle aziende o unità produttive che occupano fino a 15 lavoratori il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza è di norma eletto direttamente dai lavoratori al loro interno oppure è individuato per più aziende nell'ambito territoriale o del comparto produttivo secondo quanto previsto dall'articolo 48

-Nelle aziende o unità produttive con più di 15 lavoratori il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza è eletto o designato dai lavoratori nell'ambito delle rappresentanze sindacali in azienda. In assenza di tali rappresentanze, il rappresentante è eletto dai lavoratori della azienda al loro interno.

 

L'elezione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza aziendali, territoriali o di comparto, salvo diverse determinazioni in sede di contrattazione collettiva, avviene di norma in corrispondenza della giornata nazionale per la salute e sicurezza sul lavoro, individuata, nell'ambito della settimana europea per la salute e sicurezza sul lavoro, con decreto del Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali di concerto con il Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali, sentite le confederazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale. Con il medesimo decreto sono disciplinate le modalità di attuazione del presente comma.

Qualora non si proceda alle elezioni previste, le funzioni di rappresentante dei lavoratori per la sicurezza sono esercitate dai rappresentanti di cui agli articoli 48 e 49, salvo diverse intese tra le associazioni sindacali dei lavoratori e dei datori di lavoro comparativamente più rappresentative sul piano nazionale.

Dunque, tra gli obblighi che il legislatore ha attribuito al datore di lavoro non vi è a designazione del R.L.S.. Tale figura resta un diritto-dovere dei lavoratori. In tutte le aziende, o unità produttive, il R.L.S è eletto o designato dai lavoratori.

Quando non si procede alla nomina del R.L.S., le funzioni di tale figura vengono esercitate dal Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza Territoriale di cui all’art.48 che eserciterà in toto le competenze del R.L.S.  di cui all’art. 50 TUS.

13 dicembre 2021         Eugenio De Carlo

 

Per i clienti Halley: ricorrente QP n. 4022, sintomo n. 4133


Scritto il 16/12/2021 , da De Carlo Eugenio

Quesiti

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Poni un quesito ai nostri esperti

CHI SIAMO

La posta del Sindaco è rivolto ad amministratori ed operatori degli enti locali: ricco di contenuti sempre aggiornati, il cuore del portale risiede nella possibilità di accedere, in modo semplice e veloce, ad approfondimenti, informazioni, adempimenti, modelli e risposte operative per una gestione efficiente e puntuale dell'attività amministrativa.

La Posta del Sindaco - ISSN 2704-744X

INFORMAZIONI

Ricevi via email i nuovi contenuti pubblicati nel portale