Fusione di due comuni - Nuova candidatura di uno dei sindaci dopo due mandati

Risposta del Dott. Eugenio De Carlo

Quesiti

Nel caso di istituzione di un nuovo comune dalla fusione di 2, quindi venendosi a creare un comune ex novo, è possibile per il sindaco di uno dei due comuni (il più grande) ricandidarsi anche se ha terminato i due mandati previsti per legge (comune con più di 5000 abitanti)? Lo stesso vale anche in caso di fusione per incorporazione?

Risposta

Il nuovo comune scaturito dalla fusione costituisce un’entità giuridica diversa da quelle precedenti che lo compongono, per cui, in mancanza di espresso divieto, la possibilità in questione non andrebbe negata. In questo senso si segnala il parere del Min. Interno del 21.2.2014 in base al quale il divieto del terzo mandato, di cui all’art. 51 del decreto legislativo n. 267/00, opera solo se la candidatura a sindaco viene presentata dall’interessato nello stesso comune dove già ha ricoperto la medesima carica per due mandati consecutivi. Ad avviso ministeriale, infatti, nel caso di fusione di diversi enti locali, tale divieto non è applicabile atteso che gli enti estinti hanno dato origine ad un nuovo comune.

26 ottobre 2021            Eugenio De Carlo

 

Per i clienti Halley: ricorrente QS n. 2083, sintomo n. 2158


Scritto il 30/11/2021 , da De Carlo Eugenio

Quesiti

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Poni un quesito ai nostri esperti

CHI SIAMO

La posta del Sindaco è rivolto ad amministratori ed operatori degli enti locali: ricco di contenuti sempre aggiornati, il cuore del portale risiede nella possibilità di accedere, in modo semplice e veloce, ad approfondimenti, informazioni, adempimenti, modelli e risposte operative per una gestione efficiente e puntuale dell'attività amministrativa.

La Posta del Sindaco - ISSN 2704-744X

INFORMAZIONI

Ricevi via email i nuovi contenuti pubblicati nel portale