Autenticazione di un atto di rinuncia all'eredità

Risposta al quesito della Dr.ssa Liliana Palmieri

Quesiti

E’ possibile che l’Ufficiale di Stato civile esegua l’autenticazione di un atto di rinuncia all'eredità?

Risposta

La risposta è assolutamente negativa, per due ordini di ragioni:

1) L’ufficiale di stato civile NON ha competenza in materia di autentica di sottoscrizioni.

Tale competenza è invece attribuita, nell’ambito delle figure professionali presenti all’interno di ogni amministrazione comunale,  al funzionario incaricato dal sindaco, oltre che al segretario comunale e al dipendente addetto a ricevere la documentazione; la norma di riferimento è l’art. 21 del d.P.R. n. 445/2000, disposizione che, oltre ad individuare i soggetti competenti ad eseguire autenticazioni, definisce e circoscrive anche le tipologie di atti e documenti autenticabili (Articolo 21 Autenticazione delle sottoscrizioni.

Comma 1. L'autenticità della sottoscrizione di qualsiasi istanza o dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà da produrre agli organi della pubblica amministrazione, nonché ai gestori di servizi pubblici è garantita con le modalità di cui all'art. 38, comma 2 e comma 3.

Comma 2. Se l'istanza o la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà è presentata a soggetti diversi da quelli indicati al comma 1 o a questi ultimi al fine della riscossione da parte di terzi di benefici economici, l'autenticazione è redatta da un notaio, cancelliere, segretario comunale, dal dipendente addetto a ricevere la documentazione o altro dipendente incaricato dal Sindaco; in tale ultimo caso, l'autenticazione è redatta di seguito alla sottoscrizione e il pubblico ufficiale, che autentica, attesta che la sottoscrizione è stata apposta in sua presenza, previo accertamento dell'identità del dichiarante, indicando le modalità di identificazione, la data ed il luogo di autenticazione, il proprio nome, cognome e la qualifica rivestita, nonché apponendo la propria firma e il timbro dell'ufficio”).

2) L’atto di rinuncia all’eredità, in quanto atto di contenuto negoziale, NON rientra nell’ambito di applicazione del d.P.R. n. 445/2000, né tale competenza è attribuita al funzionario incaricato dal Sindaco da disposizioni speciali (come ad es. in materia di trasferimento di proprietà di beni mobili registrati).

Dr.ssa Liliana Palmieri


Per i clienti Halley: Ricorrente QD n.1847, Sintomo n. 1878


Scritto il 20/08/2021 , da Palmieri Liliana

Quesiti

Articoli correlati

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Poni un quesito ai nostri esperti

CHI SIAMO

La posta del Sindaco è rivolto ad amministratori ed operatori degli enti locali: ricco di contenuti sempre aggiornati, il cuore del portale risiede nella possibilità di accedere, in modo semplice e veloce, ad approfondimenti, informazioni, adempimenti, modelli e risposte operative per una gestione efficiente e puntuale dell'attività amministrativa.

La Posta del Sindaco - ISSN 2704-744X

INFORMAZIONI

Ricevi via email i nuovi contenuti pubblicati nel portale