Fatture manutenzione impianto elettrico cimiteriale

Risposta al quesito del Dott. Fabio Bertuccioli

Quesiti

Premesso che il servizio cimiteriale è rilevante ai fini iva solo per quanto riguarda le lampade votive, si chiede se le fatture relative alla manutenzione dell'impianto elettrico di tutta la struttura cimiteriale debbano essere emesse dal fornitore in regime di reverse charge.

Risposta

In generale, possiamo affermare che in caso di acquisto di beni e servizi destinati ad essere utilizzati promiscuamente sia nell’ambito di attività non commerciali sia nell’esercizio d’impresa, la PA, non debitore d’imposta, dovrà preventivamente individuare, con criteri oggettivi, la parte della relativa imposta da imputare rispettivamente  alle  due  differenti  attività̀,  per le  quali  l’ente  è  tenuto  ad  eseguire  separatamente i  relativi adempimenti (Circ. AdE n. 15/E/2015). 

In particolare poi, si rammenta che il regime del reverse charge in relazione ai servizi di manutenzione degli immobili previsti alla lett. a-ter), co. 6, art. 17, DPR 633/72, si rende applicabile solo con riferimento a servizi relativi a “edifici”; circa il concetto di “edificio” l’Agenzia delle Entrate ha avuto modo di definirlo (circ. n. 14/E/2015), riprendendo la circolare del Ministero dei lavori pubblici del 23 luglio 1960, n. 1820, come “qualsiasi costruzione coperta isolata da vie o da spazi vuoti, oppure separata da altre costruzioni mediante muri che si elevano, senza soluzione di continuità̀, dalle fondamenta al tetto, che disponga di uno o più̀ liberi accessi sulla via, e possa avere una o più̀ scale autonome”.

A nostro avviso difficilmente il cimitero può essere qualificato come “edificio” in base alle caratteristiche sopra riportate, per cui neanche potenzialmente tali servizi saranno soggetti al reverse charge anche per la quota riferibile al servizio lampade votive. 

Di conseguenza, le relative fatture saranno soggette al regime dello split payment ex art. 17-ter, DPR 633/72.

14 luglio 2021             Fabio Bertuccioli


Scritto il 17/07/2021 , da Bertuccioli Fabio

Quesiti

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Poni un quesito ai nostri esperti

CHI SIAMO

La posta del Sindaco è rivolto ad amministratori ed operatori degli enti locali: ricco di contenuti sempre aggiornati, il cuore del portale risiede nella possibilità di accedere, in modo semplice e veloce, ad approfondimenti, informazioni, adempimenti, modelli e risposte operative per una gestione efficiente e puntuale dell'attività amministrativa.

La Posta del Sindaco - ISSN 2704-744X

INFORMAZIONI

Ricevi via email i nuovi contenuti pubblicati nel portale