Dispersione ceneri

Risposta al quesito dell'Avv. Elena Conte

Quesiti

Ho ricevuto una domanda per la dispersione delle ceneri in un luogo isolato distante dalle abitazioni. L’ente non ha previsto nessun luogo per la dispersione delle ceneri. Il cittadino insiste sulla legge nazionale che a suo dire prevede la possibilità di disperdere le ceneri in luoghi lontani dalle abitazioni. E’ possibile dare l'autorizzazione? Si precisa che il regolamento comunale non prevede nulla in merito.

Risposta

In assenza di una regolamentazione regionale o comunale sulla tematica proposta nel quesito, non può che farsi riferimento ai luoghi previsti dal comma 1 dell’art. 3 della Legge n. 130/01 ovvero fuori dai centri abitati (così come individuati dal Decreto Legislativo 285/1992 “Nuovo Codice della Strada”), sul terreno o nell’aria in acqua (in mare, nei laghi, nei corsi d’acqua).

Per maggiore precisione, esistono dei luoghi specifici dov’è possibile attuare la pratica di dispersione delle ceneri:

  • in montagna: a distanza di oltre 200 metri da centri abitati;
  • in mare: ad oltre mezzo miglio dalla costa e nei tratti liberi da manufatti e natanti;
  • nei laghi: ad oltre 100 metri dalla riva;
  • nei fiumi: nei tratti liberi da natanti e manufatti;
  • in aree private: in questo caso deve avvenire al di fuori di centri abitati, all’aperto con il consenso dei proprietari;
  • in aree naturali; a tal fine esistono anche strutture organizzate con l’obiettivo di offrire alla collettività la possibilità di conservare le ceneri in memoria dei defunti in un luogo piacevole da frequentare, accogliente, colorato, illuminato, immerso nel verde e sempre aperto. Una sorta di spazio di incontro tra i vivi e i morti.

Ciò detto, si suggerisce di rappresentare al competente organo politico comunale, contestualmente al rilascio dell’autorizzazione, la necessità di aggiornare lo strumento di regolazione territoriale e, nelle more, di fornire un atto di indirizzo sulla prassi da serbare, in attesa dell’auspicata modifica regolamentare.

16 giugno 2021           Elena Conte


Scritto il 19/06/2021 , da Conte Elena

Quesiti

Articoli correlati

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Poni un quesito ai nostri esperti

CHI SIAMO

La posta del Sindaco è rivolto ad amministratori ed operatori degli enti locali: ricco di contenuti sempre aggiornati, il cuore del portale risiede nella possibilità di accedere, in modo semplice e veloce, ad approfondimenti, informazioni, adempimenti, modelli e risposte operative per una gestione efficiente e puntuale dell'attività amministrativa.

La Posta del Sindaco - ISSN 2704-744X

INFORMAZIONI

Ricevi via email i nuovi contenuti pubblicati nel portale