Assimilazione rifiuti speciali a quelli urbani ex d.lgs. 3 settembre 2020, n. 116

Risposta al quesito dell'Avv. Lorella Martini

Quesiti

Alla luce del d.lgs. 3 settembre 2020, n. 116 che, a far data dal 2021, assimila la gestione dei rifiuti speciali a quelli urbani, si chiede se chi ha goduto sino ad ora dell'esenzione può continuare a farlo. (es. per lo smaltimento del vetro e simili)

Risposta

E’ vero che il D.lvo n. 116/2020 prevede che, a far data dal 1° gennaio 2021, i rifiuti individuati nell’allegato L-quater parte IV del Codice Ambientale saranno rifiuti urbani e come tali andranno trattati. E’ comunque concesso all’utenza non domestica avviare tali rifiuti al recupero e così ottenere una riduzione della tariffa.

E’ opportuno precisarsi, però, che l’assimilazione varrà per i rifiuti prodotti dalle sole attività elencate nell’allegato L-quinquies parte IV del Codice Ambientale, nel quale, ad esempio, non appaiono le attività industriali con capannoni, i cui rifiuti continueranno ad essere considerati “speciali”.

19 febbraio 2021          Lorella Martini


Scritto il 27/02/2021 , da Martini Lorella

Quesiti

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Poni un quesito ai nostri esperti

CHI SIAMO

La posta del Sindaco è rivolto ad amministratori ed operatori degli enti locali: ricco di contenuti sempre aggiornati, il cuore del portale risiede nella possibilità di accedere, in modo semplice e veloce, ad approfondimenti, informazioni, adempimenti, modelli e risposte operative per una gestione efficiente e puntuale dell'attività amministrativa.

La Posta del Sindaco - ISSN 2704-744X

INFORMAZIONI

Ricevi via email i nuovi contenuti pubblicati nel portale