PNRR - Nasce il tavolo di monitoraggio

Coinvolti quattro Ministeri e Regioni, Province e Comuni Il caso (apripista) di Torino

PNRR

Monitorare attentamente le modalità di funzionamento degli strumenti introdotti con il PNRR a sostegno degli enti locali, l'efficacia della loro attuazione e le eventuali ulteriori necessità che dovessero emergere sui territori. E' l'obiettivo di un tavolo coordinato congiuntamente dal Dipartimento della Funzione pubblica e dal Dipartimento degli Affari regionali e le Autonomie, con la partecipazione di rappresentanti del ministero dell'Economia, del Dipartimento per le politiche di coesione, di Regioni, Province e Comuni.
Soddisfatto il ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta: "Il governo ha raccolto l'allarme dei sindaci e degli amministratori locali all'assemblea Anci di Parma approvando un ventaglio di misure senza precedenti. Misure che potenziano le capacità assunzionali degli enti attraverso trasferimenti diretti, fondi appositi e regole semplificate e rapide di reclutamento del personale. Tramite le convenzioni stipulate, o in corso di definizione, con Cassa Depositi e Prestiti, Invitalia, Sogei e le possibilità di intervento riconosciute a Mediocredito Centrale sono stati, inoltre, predisposti strumenti di assistenza tecnica a supporto delle fasi di progettazione e attuazione dei progetti PNRR. Adesso bisogna accertarsi che a questo sforzo legislativo e amministrativo seguano i fatti. Con il tavolo appena costituito continuiamo l'impegno a fianco di Regioni, Province e Comuni per costruire la nuova Italia".
"Il Piano nazionale di ripresa e resilienza - fa eco la ministra per gli Affari regionali e le autonomie, Mariastella Gelmini - rappresenta un'occasione storica che non possiamo permetterci di non cogliere a pieno. Il nostro sistema Paese deve essere in grado di sfruttare questa grande opportunità, valorizzando tutti i livelli istituzionali coinvolti. Il governo Draghi crede nella capacità amministrativa degli enti locali. Per questo abbiamo previsto la presenza della Conferenza delle Regioni nella cabina di regia per l'attuazione del PNRR e abbiamo reso protagonisti dei bandi anche i Comuni e le Province. Presso il Dipartimento per gli Affari regionali nei mesi scorsi abbiamo costruito una struttura di missione, una vera e propria task force, a disposizione delle amministrazioni comunali, per informare e aiutare tutti gli amministratori. La nuova iniziativa che inauguriamo con il ministro Brunetta rafforza questo ascolto permanente del Governo nei confronti delle PA, sostenendo procedure, iniziative, progetti, e tutto ciò che necessita per il positivo utilizzo dei fondi Ue".
Per la ministra per il Sud e la Coesione territoriale, Mara Carfagna "è un'ottima iniziativa e risponde a una necessità concreta: verificare che i sostegni agli enti locali messi in campo non restino sulla carta ma siano ben compresi e impiegati, individuando e correggendo ogni criticità man mano che si presenta. Parteciperemo attivamente al tavolo, consapevoli che un pieno utilizzo delle risorse messe a disposizione è più importante al Sud che altrove, se vogliamo correggere storici divari".

Le reazioni degli enti locali
"Il tavolo è uno strumento utile e un metodo da esportare anche nelle relazioni con altri dicasteri per dare concretezza agli interventi del PNRR e monitorarne l'attuazione - dice Massimiliano Fedriga, presidente della Conferenza delle Regioni - consentirà di entrare nel merito delle diverse situazioni locali, dando maggiore coerenza al processo in corso e fornendo utili supporti laddove necessario. Un impegno che si inquadrerà, come prevede il PNRR, in un'ottica di rafforzamento strutturale della Pubblica amministrazione, con lo sguardo rivolto alle esigenze territoriali e locali". Antonio Decaro, presidente Anci, apprezza "la disponibilità del Governo a rafforzare la collaborazione con gli enti locali nella fase di attuazione del PNRR; con il tavolo di monitoraggio che abbiamo deciso di far partire potremo affrontare e risolvere di volta in volta i problemi che riscontreremo, in particolare rispetto al tema delle assunzioni necessarie nella fase esecutiva dei progetti". Per quanto riguarda le Province, il presidente dell'Upi Michele de Pascale, evidenzia che "questo tavolo voluto è l'ennesima dimostrazione della volontà del Governo di affrontare la sfida del PNRR in piena condivisione con Regioni, Province e Comuni. Per le Province sarà l'occasione, tra l'altro, per verificare i progressi dell'opera di rafforzamento della capacità amministrativa degli enti attraverso l'assunzione di personale specializzato, che è presupposto essenziale per la buona riuscita del Piano".

Torino apripista
"Il Tavolo è un'ottima iniziativa, cui va tutto il nostro sostegno – commentano i deputati di Forza Italia Carlo Giacometto e Claudia Porchietto. - Un paio di mesi fa abbiamo creato un canale diretto con un servizio di mail apposito rivolto ai Comuni della Città Metropolitana di Torino, proprio per consentire segnalazioni e problematiche inerenti al PNRR. Pensato alla luce dei molti piccoli Comuni che compongono il nostro territorio, ci siamo presto resi conto di quanto potesse essere utile. Possiamo quindi confermare che questo tipo di modello, che crea un rapporto sinergico tra enti locali e Stato centrale, funziona. A Torino abbiamo tenuto un primo incontro sul territorio della città metropolitana, nelle prossime settimane terremo una seconda tappa e una cinquantina di Sindaci (in particolare di piccoli Comuni) hanno già partecipato ad un webinar con funzionari ministeriali, occasione dove si è data risposta ai quesiti delle Amministrazioni. Molti enti locali hanno utilizzato questo strumento anche per segnalarci problemi nell'accesso ai bandi o semplicemente per avere maggiori delucidazioni in merito. Per questo crediamo che uno strumento su più larga scala e con la guida diretta dei Ministeri competenti, non può che essere un'ottima idea e opportunità per le migliaia di Comuni italiani, a cominciare dai più piccoli".

La Posta del Sindaco

 

 




Scritto il 11/02/2022 , da La Posta del Sindaco

News

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Poni un quesito ai nostri esperti

CHI SIAMO

La posta del Sindaco è rivolto ad amministratori ed operatori degli enti locali: ricco di contenuti sempre aggiornati, il cuore del portale risiede nella possibilità di accedere, in modo semplice e veloce, ad approfondimenti, informazioni, adempimenti, modelli e risposte operative per una gestione efficiente e puntuale dell'attività amministrativa.

La Posta del Sindaco - ISSN 2704-744X

INFORMAZIONI

Ricevi via email i nuovi contenuti pubblicati nel portale