PNRR – Bando asili con meno vincoli

Regole soft su progettazione, riconversione, assistenza al Rup

PNRR

Sono stati pubblicati sul sito del Ministero dell’Istruzione ulteriori chiarimenti e FAQ aggiornati al 21 marzo 2022 sull’avviso pubblico PNRR asili nido e scuola infanzia, i cui termini sono stati riaperti fino al 31 marzo prossimo solo per la parte asili nido a causa della scarsa adesione da parte delle amministrazioni locali. Lo rende noto l’Associazione nazionale dei comuni italiani.

Ambito delle risposte
Le risposte fanno riferimento alla Missione 4 – Istruzione e Ricerca Componente 1 – Potenziamento dell’offerta dei servizi di istruzione: dagli asili nido alle Università Investimento 1.1: Piano per asili nido e scuole dell’infanzia e servizi di educazione e cura per la prima infanzia. A fornirle, l’Unità di missione per il Piano nazionale di ripresa e resilienza del dicastero guidato da Dario Franceschini.

I chiarimenti principali
Diversi i chiarimenti forniti. Si specifica ad esempio, alla domanda se è necessario avere un livello minimo di progettazione per partecipare al bando PNRR, che è possibile partecipare a tutti gli avvisi del PNRR “senza possedere un livello minimo di progettazione”. I tecnici del Ministero sottolineano come sia possibile la rimodulazione del quadro economico fermo restando l’importo complessivo del progetto candidato e che nei casi di riconversione dell’edificio ad asilo, è sufficiente che l’edificio sia di proprietà pubblica, indipendentemente dall’effettiva utilizzazione prima dell’intervento. Un quesito si aggancia poi alla circolare MEF del 18 gennaio 2022, n. 4, la quale riporta un’elencazione esemplificativa e non esaustiva delle tipologie di attività che possono essere poste a carico delle risorse dell’Unione Europea. “Non essendo ricompresa tra le esemplificazioni proposte, si chiede di precisare”, questa la questione posta, “che tra le spese ammissibili rientrano anche i costi per le attività di assistenza e supporto al RUP (Responsabile unico del procedimento, ndr) acquisite nelle varie possibili modalità, ivi compresa l’assunzione di addetti con profilo amministrativo, dedicati a dette attività. La risposta del Ministero è positiva: “Sono previste anche figure di assistenza e supporto al RUP, specificamente dedicate alle attività e ai progetti oggetto di finanziamento con risorse PNRR”.

La Posta del Sindaco




Scritto il 22/03/2022 , da La Posta del Sindaco

News

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Poni un quesito ai nostri esperti

CHI SIAMO

La posta del Sindaco è rivolto ad amministratori ed operatori degli enti locali: ricco di contenuti sempre aggiornati, il cuore del portale risiede nella possibilità di accedere, in modo semplice e veloce, ad approfondimenti, informazioni, adempimenti, modelli e risposte operative per una gestione efficiente e puntuale dell'attività amministrativa.

La Posta del Sindaco - ISSN 2704-744X

INFORMAZIONI

Ricevi via email i nuovi contenuti pubblicati nel portale