Notifica atti accertamento tari e lampade votive a persone decedute

Risposta del Dott. Luigi D'Aprano

Quesiti

Avrei da notificare degli atti di accertamento (tari, e lampade votive) ad alcune persone decedute.

Non trovando nell'ultimo domicilio del de cuius un erede o altra persona adatta a ricevere l'atto, come posso procedere? Ai sensi di quale articolo? Nell'intestazione dell'atto consegnatami dall'ufficio tributi si riporta la dicitura " impersonalmente e collettivamente agli eredi di...." , è corretto?

Risposta
Per gli accertamenti di natura tributaria, l’art. 65 del DPR 600/1973La  notifica  degli  atti  intestati  al  dante  causa  può essere effettuata  agli  eredi impersonalmente e collettivamente nell'ultimo domicilio  dello stesso ed è efficace nei confronti degli eredi che, almeno  trenta  giorni prima, non abbiano effettuato la comunicazione di cui al secondo comma.”
Anche la raccomandata non recapitata, purché inviata all’ultimo domicilio del de cujus, ha efficacia di notifica per il proseguimento del procedimento di riscossione e l’interruzione dei termini di decadenza.

12 maggio 2022            Luigi D’Aprano

 

Per i clienti Halley: ricorrente QT n. 1375, sintomo n. 1460


Scritto il 16/05/2022 , da D'Aprano Luigi

Quesiti

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Poni un quesito ai nostri esperti

CHI SIAMO

La posta del Sindaco è rivolto ad amministratori ed operatori degli enti locali: ricco di contenuti sempre aggiornati, il cuore del portale risiede nella possibilità di accedere, in modo semplice e veloce, ad approfondimenti, informazioni, adempimenti, modelli e risposte operative per una gestione efficiente e puntuale dell'attività amministrativa.

La Posta del Sindaco - ISSN 2704-744X

INFORMAZIONI

Ricevi via email i nuovi contenuti pubblicati nel portale