La Posta del Sindaco 
la posta del sindaco
Accedi Registrati

La Rivista del Sindaco

Approfondimenti, Studi, Ricerche sul governo locale e Testimonianze dei protagonisti.

La RIVISTA DEL SINDACO è riservata a contributi originali, prodotti per la PdS da esperti e protagonisti diretti, sulle questioni relative al governo locale.
Temi di attualità trattati da analisti, studiosi, operatori al servizio del governo locale e, soprattutto, testimonianze dei protagonisti diretti dell'azione di governo e amministrazione.
In questo spazio vengono inoltre pubblicate interviste ai Sindaci (e ai loro collaboratori) che raccontano dei processi di innovazione portati effettivamente a termine, che espongono problemi accompagnati da suggerimenti di soluzioni praticate.
La RIVISTA DEL SINDACO è un luogo di approfondimento sui temi importanti e di confronto sulle buone pratiche a supporto del lavoro del Sindaco.

Il modello italiano sull’anticorruzione è valido

  03/04/2020      Rassegna Stampa

L’ex presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione (Anac) ha pubblicato poco tempo fa “Il sistema della prevenzione della corruzione” (grazie a G. Giappichelli Editore), una ricostruzione corposa riguardante la materia dell’anticorruzione, il cui scopo è mostrarne l’organicità attraverso la storia, i testi di legge, i collegamenti internazionali e soprattutto l’interpretazione della giurisprudenza e della stessa Anac. “Il modello italiano dell'anticorruzione ha una sua organicità, a dispetto di qualche...

Decreto intercettazioni: fiducia della Camera

  02/04/2020      Osservatorio della settimana

Con 304 sì contro i 226 no, la Camera pone la sua fiducia sul decreto intercettazioni del Governo, dopo che l’opposizione ha lasciato perdere l’ostruzionismo per rendere più veloci le trattazioni sulle urgenti misure per contrastare il Covid-19. La riforma Orlando del 2017, il cui scopo era conciliare necessità investigative e tutela della privacy, introducendo anche una disciplina su nuovi strumenti di indagine (come i trojan), viene così corretta dal DL in passaggi affatto marginali. Le modifiche riguardano solo i procedimenti iscritti a partire...

PA e lavoro agile, come sta andando?

  01/04/2020      Osservatorio della settimana

L’emergenza sanitaria causata dall’epidemia di coronavirus ha costretto la Pubblica Amministrazione ad utilizzare lo smart working, per portare avanti le proprie attività, facendo “di necessità virtù”. E proprio di virtù si tratta, perché questo banco di prova obbligatorio ha fatto riscontrare un discreto successo per questa modalità di lavoro. Stando ai primi numeri del monitoraggio sullo smart working nella PA, si è riscontrato che in breve l’83% dei lavoratori opera tramite il telelavoro, con l’85% dei...

Covid-Bond: la proposta di nove paesi

  31/03/2020      Approfondimenti

Giovedì scorso nove paesi europei hanno avanzato a Bruxelles la proposta di emettere Coronabonds. Continua così la “lotta” tra i paesi dell’Unione per accordarsi sul modo d’usare il Mes (Meccanismo Europeo di Stabilità) al fine di contrastare i danni economici causati dalla pandemia di Covid-19. L’accordo non è stato raggiunto, infatti mentre paesi come Italia e Francia sostengono che l’organismo dovrebbe erogare prestiti senza condizioni, altri si dichiarano contrari, come l’Olanda. “La crisi è in...

Conferma della chiusura fabbriche fino al 3 aprile

  30/03/2020      ForumPA

Confermata la chiusura di numerose fabbriche dal 28 aprile fino al 3 aprile su tutto il territorio nazionale, che si estendono alla fabbricazione di macchine per l’industria agricola, per l’industria alimentare, di bevande e tabacco, oltre a quelle che producono articoli in gomma, corde, spaghi, funi e reti. Limitata l’attività delle opere di ingegneria civile, dei call center, e la fabbricazione di prodotti chimici, in materie plastiche, in carta, e degli imballaggi in legno. Confermano invece il via libera la produzione di batterie, pile e accumulatori elettrici, la...

Richiesta dell’Anci sul Congelamento mutui

  27/03/2020      Finanza Locale

Nel decreto “Cura Italia” (DL 18/2020) è previsto il congelamento di alcuni mutui, ma è una misura che l’Anci non reputa sufficiente e, con una nota emessa dopo la lettura del provvedimento, ha richiesto che la sua portata sia aumentata, richiedendo quindi uno sforzo ulteriore al Governo. La richiesta deriva dal fatto che la “messa in pausa” riguarda in pratica solo la quota capitale dei c.d. mutui Mef; solo una minima parte delle operazioni che hanno per controparte la Cassa depositi e prestiti. Questo è riportato nell’articolo 112,...

Regolamento UE sulla protezione dei dati personali contrastato dalle nuove norme

  26/03/2020      Approfondimenti

L’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma ha inviato una lettera (datata 17 febbraio) di segnalazione al Garante per la protezione dei dati personali, il cui oggetto è il contrasto della nuova normativa in materia di ritenute con il regolamento Ue sulla protezione dei dati personali, e quindi la necessità di un’armonizzazione tra le due. Sono le Ritenute e compensazioni in appalti e subappalti ed estensione del regime del reverse charge per il contrasto dell'illecita somministrazione di manodopera (art 17 bis, comma 2, del Dlgs 241...

“Cura Italia” chi dentro e chi fuori

  24/03/2020      Approfondimenti

Varato il 17 marzo, il decreto “Cura Italia”, varato per aiutare la popolazione a sostenere almeno in parte l’impatto negativo all’economia portato dall’epidemia di coronavirus. Il governo ha così stanziato per i lavoratori 10 miliardi (dei 25 complessivi per far fronte al duro colpo economico) per allargare la cassa integrazione a tutti i lavoratori dipendenti, fornire congedi o denaro ai genitori che lavorano, e fornire un’indennità di 600 euro al mese per i lavoratori auto. Una manovra economica straordinaria, composta da 126 articoli, che...

Deciso NO al “click day” autonomo

  23/03/2020      Rassegna Stampa

Mercoledì scorso è stato proposto da Pasquale Tridico, presidente dell’Inps, di erogare l’indennità di 600 euro, prevista dal decreto “Cura Italia” per circa 5 milioni di lavoratori autonomi, collaboratori, professionisti, operai agricoli e stagionali, tramite un click day. La proposta è stata criticata un po’ da tutte le parti, partendo dai sindacati, passando per i ministeri dell’Economia, del Lavoro e dell’Agricoltura, per Confcommercio, Confartigianato e Confesercenti, dalla Cna e dai commercialisti tributari, tanto che...

A rischio in 32mila strutture la pulizia scolastica

  20/03/2020      Patrimonio Informativo Pubblico - Open Data

Confusione e problemi derivano dal passaggio di consegne nell’ambito della pulizia dei plessi scolastici, che dal 1° marzo sono state internalizzate. Oltre ai dubbi sulla procedura, con il Miur che si attarda a ultimare le graduatorie, minacce di ricorsi e malcontento tra i neoassunti con contratto part time (con orario e salario dimezzati), non si possono dimenticare i circa 5.000 i dipendenti che le imprese hanno assunto a tempo indeterminato in full time ed ora risultano in esubero e con procedure di licenziamento avviate. L’allarme arriva anche da Anip-Confindustria,...

Gli aumenti dei sindaci pagati dai comuni

  19/03/2020      Finanza Locale

In seguito alla Conferenza Stato-città è stato è stato mostrato lo schema di decreto portato da Luciana Lamorgese (ministro dell’interno) in concerto con Roberto Gualtieri (titolare del Mef) per la ripartizione del fondo di 10 milioni di euro annui tra gli enti aventi diritto. Il fondo è stato istituito presso il Viminale con la volontà di finanziare gli aumenti di stipendio dei sindaci dei piccoli comuni. Nel Dl 124/2019 ritroviamo questa misura che vuole assicurare ai primi cittadini dei piccoli comuni una specie di “reddito minimo”,...

Con la chiusura delle industria approvvigionamenti a rischio

  18/03/2020      Approfondimenti

Dopo gli scioperi e le proteste degli operai delle fabbriche, si cerca di capire quanto sia importante continuare a far operare i vari stabilimenti di produzione. La risposta proveniente da una nota diffusa dal Centro studi di Confindustria è che se si chiude il sistema industriale italiano si rischia di arrivare all’impossibilità di garantire gli approvvigionamenti necessari alle famiglie italiane in questo momento di difficoltà, soprattutto in congiunzione con il blocco di trasporti con l’estero. Inoltre, sul lungo periodo, si rischia di trovarsi...

Coronavirus: necessità di una moratoria per gli enti in riequilibrio

  17/03/2020      Finanza Locale

Sono già numerosi i provvedimenti governativi che si sono resi necessari a causa dell’emergenza sanitaria causata dal coronavirus, alcuni in forma legislativa altri in forma amministrativa (Dpcm). Di questi, alcuni riguardavano ovviamente le scadenze fiscali in senso lato, come ad esempio quello che decretato la sospensione dei tributi nei comuni (undici) già definiti zona rossa (articolo 2, Dl 9/2020). Il governo sta lavorando per tentare di alleviare anche sul piano economico i danni creati dall’emergenza, ma si sente ancora la mancanza, tra i vari adempimenti...

“Tutto” chiuso fino al 25 marzo

  16/03/2020      Patrimonio Informativo Pubblico - Open Data

Da qualche giorno le misure prese per le zone rosse sono state estese a tutta Italia, poi con l’ultimo decreto stilato dal governo per contenere il diffondersi del coronavirus si attiva una nuova stretta attiva finao al 25 marzo. Il messaggio trasmesso dal premier Conte, spiegava che per necessità “Restiamo distanti oggi per abbracciarci con più calore domani”. La stretta prevede la chiusura di quelle attività e servizi non considerati indispensabili alla comunità, quindi potremo trovare aperti per necessità benzinai, idraulici, tabaccai,...

Pandemia: rassicurazioni dall’Europa

  15/03/2020      Approfondimenti

La scorsa settimana si è raggiunto un picco di record negativi, con le vittime di coronavirus che hanno superato il migliaio, la Borsa italiana in costante ribasso e lo spread che torna a salire in maniera preoccupante. Questa brutta situazione è stata causata anche dalle parole di Christine Lagarde, la presidente della Bce che ha escluso l’intervento dell’Istituto di Francoforte “per ridurre gli spread”. Parole in grado di mettere ancora più in crisi il Governo italiano, che stava già facendo i conti con le proteste scatenate dal nuovo Dpcm...

CHI SIAMO

La posta del Sindaco è rivolto ad amministratori ed enti locali: ricco di notizie e dati il cuore del portale risiede nella possibilità di accedere, consultare e confrontare i bilanci e i dati finanziari degli enti territoriali in modo semplice e veloce. L'obiettivo è fornire informazioni, materiali, contributi per una gestione efficiente e trasparente degli Enti Locali

La Posta del Sindaco - ISSN 2704-744X

INFORMAZIONI

Ricevi via email i nuovi contenuti pubblicati nel portale