Comuni Montani, intesa tra Sindaci e Poste Italiane per i servizi di tesoreria - Finanza Locale - La Posta del Sindaco 
la posta del sindaco
la posta del sindaco
Accedi Registrati



Comuni Montani, intesa tra Sindaci e Poste Italiane per i servizi di tesoreria

La Rivista del Sindaco 27/09/2019 Finanza Locale

L’incontro dello scorso 24 settembre tra Sindaci dei Comuni Montai ed i dirigenti di Poste Italiane, si è incentrato prevalentemente sui servizi di tesoreria che le Poste possono attivare per gli Enti Locali. Tale incontro, promosso dall’Unione Nazionale dei Comuni, delle Comunità e degli Enti Montani (Uncem) ha dato il via ad un importante percorso diviso in 10 tappe, precedentemente delineato nello storico incontro “Sindaci d’Italia”, che si replicherà il 28 ottobre prossimo.

Così facendo troverà applicazione la Legge 158/2017, la quale prevedeva per i piccoli Comuni una serie di opportunità collegate proprio al gestore nazionale del servizio postale, il quale attraverso la grande varietà servizi offerti al pubblico e ad una serie di risultati positivi, ne ha confermato efficienza ed affidabilità.

Non c’è alcuna intenzione di chiudere sportelli nei prossimi anni, anche nei Comuni con meno abitanti. Continueranno senza sosta invece, le installazioni di nuovi Postamat ed il potenziamento dei servizi già offerti, il tutto mantenendosi in contatto con l’Uncem. Quest’ultima sta preparando una serie di nuove opportunità in vista del meeting del 28 ottobre.

Il piano accordato con Poste Italiane è sicuramente ambizioso e verrà finanziato con 500 milioni annui di investimenti, derivanti dall’ultimo piano industriale. I Servizi di Poste Italiane non diminuiranno per i circa 254 Comuni dove non è presente uno sportello, anzi si farà ricorso a nuovi ATM e “Punti Poste” presso le tabaccherie locali. Il Dott. Matteo Del Fante, Amministratore Delegato di Poste Italiane ha successivamente promesso “un ufficio centrale dedicato ad accogliere e gestire tutte le istanze che vengono dal territorio”.

Tra le altre novità all’interno degli uffici spicca la presenza del WiFi gratuito ed ultimo, ma non meno importante il servizio di tesoreria, offerto in partnership con Cassa Depositi e Prestiti. Tale servizio permetterebbe al “tesoriere” di disporre economicamente di somme utili per fronteggiare determinate carenze di disponibilità finanziaria da parte dell’Ente.


Articolo di Andrea Bevilacqua
Diplomato in Ragioneria nel 2009, si occupa di copywriting per conto di numerose testate di carattere sia turistico sia legate alla PA.


Articoli Correlati

  07/08/2020       Finanza Locale
  27/07/2020       Finanza Locale


Torna alla Rivista del Sindaco

Ultimi aggiornamenti



CHI SIAMO

La posta del Sindaco è rivolto ad amministratori ed enti locali: ricco di notizie e dati il cuore del portale risiede nella possibilità di accedere, consultare e confrontare i bilanci e i dati finanziari degli enti territoriali in modo semplice e veloce. L'obiettivo è fornire informazioni, materiali, contributi per una gestione efficiente e trasparente degli Enti Locali

La Posta del Sindaco - ISSN 2704-744X

INFORMAZIONI

Ricevi via email i nuovi contenuti pubblicati nel portale