Spostato a fine Maggio il termine ultimo per l’invio del questionario SOSE sui fabbisogni standard dei Comuni terremotati dal 2016 - Finanza Locale - La Posta del Sindaco 
la posta del sindaco
Accedi Registrati

Spostato a fine Maggio il termine ultimo per l’invio del questionario SOSE sui fabbisogni standard dei Comuni terremotati dal 2016

13/03/2018 Finanza Locale

Il Decreto 27 febbraio 2018, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 7 marzo, dispone la proroga del questionario preparato dalla Società SOSE (Soluzioni per il Sistema Economico S.p.a.) per gli Enti Comunali che hanno subito il sisma del 2016. Infatti, sarà possibile restituire il questionario relativo alla individuazione dei fabbisogni standard delle Amministrazioni Comunali. La sanzione in caso di mancata restituzione entro i termini previsti è il blocco, fino al momento dell’adempimento dell’obbligo.

La documentazione in questione denominata FC30U – Questionario unico per i Comuni, le Unioni di Comuni e le Comunità Montane delle Regioni a Statuto Ordinario è contenuto nel Decreto Legislativo 26 novembre 2010 n.226 “Disposizioni in materia di determinazione dei costi e dei fabbisogni standard di Comuni, Città Metropolitane e Province” entrato in vigore il 18 dicembre dello stesso anno.

I Comuni che hanno ricevuto la proroga fino al 31 maggio 2018, sono inclusi negli allegati 1,2 e 2bis del Decreto Legge numero 189 del 7 ottobre 2016, tra i quali sono presenti le Amministrazioni di Visso, Amatrice e Norcia. Tale Decreto venne convertito dalla legge n.229 del 15 dicembre 2016

Alle Amministrazioni Comunali sopracitate, era stata concessa la sospensione per un intero anno di tutti i termini, anche se scaduti, pertinente l’area degli adempimenti finanziari e contabili previsti dal Testo Unico degli Enti Locali (TUEL) e/o da altre delibere. La stessa Associazione Nazionale dei Comuni Italiani sostiene che il tempo fornito non sia sufficiente per preparare tale documentazione contenente complesse novità, quindi per trovare un punto d’incontro tra le parti, si è decisa tale proroga.

La restituzione potrà avvenire per via telematica, dopo i 60 giorni dal ricevimento del questionario, tale documentazione dovrà essere sottoscritta dal Legale Rappresentante e dal Responsabile Economico-Finanziario. In questo caso non verranno sanzionati con il blocco dei trasferimenti di qualsivoglia titolo all’Ente per la mancata restituzione del questionario compilato nella sua interezza.

Il Decreto contenuto in Gazzetta Ufficiale è scaricabile da questa pagina.



Scarica l'allegato
Articolo di Loris Pecchia
Laureato in Scienze Politiche e relazioni internazionali con specialistica in Indirizzo dell’amministrazione e dell’organizzazione pubblica. Svolge le attività di revisione FAQ e di segreteria presso la Halley Informatica dal 2013.


Articoli Correlati

  06/12/2018       Finanza Locale
  12/11/2018       Finanza Locale


Torna alla Rivista del Sindaco

Ultimi aggiornamenti



CHI SIAMO

La posta del Sindaco è un servizio rivolto ad amministratori ed enti locali: ricco di notizie e dati il cuore del portale risiede nella possibilità di accedere, consultare e confrontare i bilanci e i dati finanziari degli enti territoriali in modo semplice e veloce. L'obiettivo è fornire informazioni, materiali, contributi per una gestione efficiente e trasparente degli Enti Locali

INFORMAZIONI

Ricevi via email i nuovi contenuti pubblicati nel portale