L’asservazione del revisore sulle assunzioni non esonera il responsabile del servizio - Dirigenza degli Enti Locali - SIOPE 
la posta del sindaco
la posta del sindaco
Accedi Registrati



L’asservazione del revisore sulle assunzioni non esonera il responsabile del servizio

La Rivista del Sindaco 21/07/2020 Dirigenza degli Enti Locali

Con il Dpcm del 17 marzo 2020 (decreto assunzioni) viene permesso l’incremento della spesa di personale per alcuni enti. Questo a patto che l’ente sia in condizione di “rispetto pluriennale degli equilibri di bilancio” e che l’asservazione di questa condizione si affidata all’organo di revisione.

Viene da domandarsi se l’asservazione rilasciata dall’organo di revisione metta in tranquillità, alla verifica della salvaguardia degli equilibri di bilancio, ogni altro soggetto richiamato, tra cui il responsabile del servizio finanziario.

L’asservazione dell’organo revisore può essere quindi invocata come condizione sufficiente per esonerare l’ente da ogni responsabilità, se quest’ultimo si trovasse in condizione di disequilibrio a causa (totalmente o in parte) dell’incremento della spesa di personale? La risposta è no. Non sussiste un esonero di responsabilità per tutte le figure preposte alla tutela degli equilibri di bilancio anche in caso il legislatore abbia chiamato espressamente in causa l’organo di revisione, ma tale condizione permette invece di individuare il soggetto maggiormente investito dell’onere, senza però condurre all’esonero per gli altri soggetti. In questo caso, la figura con il maggior coinvolgimento è quella del responsabile del servizio finanziario per le funzioni e le responsabilità attribuite dalla legge. Il legislatore infatti lo pone “a salvaguardia degli equilibri finanziari e complessivi della gestione e dei vincoli di finanza pubblica”, come da articolo 153, comma 4, del Tuel.

Nell’articolo 147 del Tuel (comma 2, lettera c) viene specificato che spetta soltanto al responsabile dei servizi finanziari “coordinare e vigilare sul costante controllo degli equilibri finanziari della gestione di competenza, della gestione dei residui e della gestione di cassa, anche ai fini della realizzazione degli obiettivi di finanza pubblica”. Rendere esecutive le determinazioni degli altri responsabili è sempre compito del responsabile del servizio finanziario, tramite l’apposizione del visto di regolarità contabile (Tuel, articolo 183, comma 7), effettua le segnalazioni pregiudizievoli per gli equilibri di bilancio al sindaco, al consiglio e ai revisori e alla Corte dei conti (Tuel, articolo 153), e si occupa di controllare i provvedimenti di liquidazione di spesa (Tuel, articolo 184, comma 4). Il responsabile deve anche poter “agire in autonomia” (Tuel, articolo 153, comma 4).

A quanto detto si aggiunge la sentenza della Corte costituzionale del 14 febbraio 2019, in cui si dichiara che: “il principio dell'equilibrio di bilancio non corrisponde ad un formale pareggio contabile, essendo intrinsecamente collegato alla continua ricerca di una stabilità economica di media e lunga durata”. Risulta quindi chiaro che il responsabile del servizio finanziario si deve occupare di garantire la regolarità degli atti per il profilo contabile, e quella degli equilibri di bilancio; il suo ruolo e la sua importanza non possono essere deresponsabilizzati dall’asservazione dell’organo di revisione come da applicazione del Dpcm assunzioni.


Articolo di Laura Egidi
Laureata nel 2000 in Giurisprudenza con Tesi sul Diritto del Lavoro. Collabora con Halley Informatica dal 2010 e si occupa dello studio ed approfondimento delle questioni normative a supporto e consulenza dell’attività svolta dagli operatori degli Enti Locali


Articoli Correlati

  17/09/2020       Dirigenza degli Enti Locali
  08/09/2020       Dirigenza degli Enti Locali
  29/07/2020       Dirigenza degli Enti Locali
  16/07/2020       Dirigenza degli Enti Locali


Torna alla Rivista del Sindaco

Ultimi aggiornamenti



CHI SIAMO

La posta del Sindaco è rivolto ad amministratori ed enti locali: ricco di notizie e dati il cuore del portale risiede nella possibilità di accedere, consultare e confrontare i bilanci e i dati finanziari degli enti territoriali in modo semplice e veloce. L'obiettivo è fornire informazioni, materiali, contributi per una gestione efficiente e trasparente degli Enti Locali

La Posta del Sindaco - ISSN 2704-744X

INFORMAZIONI

Ricevi via email i nuovi contenuti pubblicati nel portale